Vai ai contenuti

Vita Da Zazu

Pensieri, idee strampalate, accrocchi e pazzie

Archivio

Categoria: Mac

TunnelAppena installato Tunnelblick sul mac:

che bello che bello! Openvpn facile!

metto il file di configurazione dentro la cartella da lui suggeritami, permesso tutto come vuole lui e provo ad avviare la connessione…..

parte la rotellina arcobaleno e rimane lì spavaldamente bloccato senza segni di vita, tanto da averlo dovuto uccidere con kill -9 😐

dopo un discreto impazzire, grazie anche al mo amico “AndydnA”, sono giunto alla difficile per quanto stupida soluzione:

da bravo linuxiano nel file di configurazione della mia VPN ho scritto:

log /var/log/openvpn/VPN_zazu.log

che c’è di strano? Voi direte…

beh, la cartella “openvpn” dentro /var/log” non esiste!!!!! Tunnelblick non può loggare dove gli abbiamo indicato e in barba al mondo, invece di segnalarlo si pianta!

soluzione:

mkdir /var/log/openvpn

d’ora in poi potrete fruire di tutte le VPN che vi pare e piace. 😉

Mi capita spesso di usare dischi USB per spostare o condividere ogni genere di file, usando quotidianamente sistemi Linux uso ovviamente dischi rigidi formattati in ext3 e fin qui nessun problema, finché oggi non mi è servito usarne su un Mac…..

Documentandomi per il web sono arrivato ad una buona soluzione opensource e gratuita:

usare MacFUSE con un apposito modulo ext2: fuse-ext2

per prima cosa scarichiamo ed installiamo MacFUSE

poi scarichiamo ed installiamo fuse-ext2 (ovviamente dovremo scaricare il file dmg per mac) :).

Finito di installare il tutto ancora non siamo pronti per poter usare dischi ext3, adesso se colleghiamo un disco con tale filesystem questo sarà montato in sola lettura, quindi il supporto è ancora parziale.

Come ovviamo a ciò?

molto semplicemente basta aggiungere un parametro aggiuntivo in un file di configurazione

apriamo quindi un terminale e scriviamo:

$  sudo vi /system/library/filesystems/fuse-ext2.fs/fuse-ext2.util

ci spostiamo all linea 207 del file e nella variabile “OPTIONS” aggiungiamo il parametro “force” oltre quelli già presenti.

fatto ciò salviamo, chiudiamo e finalmente il nostro disco USB ext3 sarà fruibile anche sul Mac!

Buon lavoro a tutti :)

WordPress SEO fine-tune by Meta SEO Pack from Poradnik Webmastera